La gamma elettrificata Hyundai in mostra agli Electric Days Digital

  • Hyundai è protagonista agli Electric Days Digital, primo grande evento online sulla mobilità sostenibile in programma fino al 12 febbraio
  • Nell’iniziativa che punta a guidare il consumatore alla scoperta delle auto elettrificate, Hyundai mostra la sua gamma di modelli eco-friendly, la più completa sul mercato dal mild hybrid all’idrogeno, passando per full hybrid, plug-in hybrid e full electric
  • Martedì 9 febbraio Andrea Crespi, Managing Director di Hyundai Italia, illustrerà la visione del brand nell’Electric Talk “La rivoluzione (industriale) per le auto a batteria”
  • La strategia Hyundai per l’elettrificazione incentrata sulle persone si rafforzerà nel 2021 con l’introduzione di IONIQ 5, primo modello sulla piattaforma E-GMP

- Con una gamma green completa e innovativa, Hyundai è protagonista agli Electric Days Digital – primo evento sulla mobilità sostenibile per guidare il consumatore all’acquisto delle auto elettrificate.

L’iniziativa, dall’8 al 12 febbraio sul sito electricdays.it, si configura in un nuovo format online che prevede numerosi appuntamenti tra dibattiti, incontri, inchieste e video guide.

L’evento include diversi Electric Talk in cui i protagonisti del settore automotive nazionali e internazionali si confrontano sulla transizione in atto nel settore: martedì 9 febbraio dalle 12:45 andrà in scena il dibattito “La rivoluzione (industriale) per le auto a batteria” a cui prenderà parte anche Andrea Crespi, Managing Director di Hyundai Italia, che illustrerà la visione del brand Hyundai e la completa proposta elettrificata del brand.

Hyundai è infatti uno dei principali attori nella mobilità sostenibile e offre oggi la più ampia gamma di motorizzazioni green sul mercato, spiegata nel dettaglio in un video dedicato: mild-hybrid con Nuova i20, i30, KONA e TUCSON 48V; full-hybrid con le versioni 100% ibride di Nuova TUCSON, SANTA FE, KONA e IONIQ; plug-in hybrid con IONIQ PHEV a cui si aggiungeranno nei prossimi mesi anche TUCSON e SANTA FE; full electric con le versioni a batteria di KONA e IONIQ, e prossimamente anche con l’innovativa IONIQ 5; fino ad arrivare al fuel cell con il SUV elettrico alimentato a idrogeno NEXO.

Nell’ambito della strategia a zero emissioni l’azienda ha immatricolato circa 60.000 veicoli elettrici - a batteria o fuel cell a idrogeno - in Europa nel 2020, pari al 13% delle vendite di Hyundai nel continente, ponendo il brand in prima linea nel settore. Il percorso di elettrificazione della gamma rappresenta un punto focale nella strategia di Hyundai per proporre un portafoglio completo di prodotti innovativi per soddisfare le diverse esigenze di tutti i clienti, attraverso soluzioni pratiche e concrete.

Proprio in quest’ottica Hyundai ha recentemente lanciato il nuovo brand IONIQ, dedicato ai nuovi veicoli elettrici a batteria, che presenterà tre innovativi modelli nei prossimi 4 anni a partire da IONIQ 5. L’attesissimo modello, il primo realizzato sulla nuova piattaforma E-GMP che guiderà il brand e l’intero settore verso una nuova era di mobilità pulita, sarà caratterizzato da un design high-tech all’avanguardia, dalle tecnologie Vehicle to Load (V2L) e di ricarica ultra-rapida a 800-volt.

Hyundai propone attualmente 15 modelli elettrificati e derivati in Europa e lancerà a livello globale più di 12 veicoli elettrici a batteria (BEV) in più rispetto ad oggi nel corso dei prossimi quattro anni, a partire proprio da IONIQ 5. Il brand punta a elettrificare completamente l’intera gamma di modelli entro il 2024 arrivando a conquistare una quota dell’8-10% del mercato EV mondiale.

Entro il 2025, Hyundai prevede di vendere 560.000 veicoli BEV all’anno in tutto il mondo, raggiungendo le prime tre posizioni tra i costruttori di veicoli a zero emissioni, ma oltre ai numeri Hyundai pianifica di rafforzare anche il suo ruolo di membro responsabile e smart della società, ponendosi come obiettivo la riduzione delle emissioni e la trasformazione della società in un ambiente a emissioni zero, in linea con la sua vision “Progress for Humanity”.