Hyundai presenta robot indossabili al Salone di Ginevra 2017

  • Le innovazioni nel campo della mobilità-assistita dimostrano l'ambizione di Hyundai di andare oltre le vetture su quattro ruote
  • La gamma di esoscheletri Hyundai offre alle persone con difficoltà motorie delle soluzioni per muoversi in autonomia
  • Le ultime innovazioni nel campo della robotica hanno permesso inoltre di sviluppare un particolare esoscheletro per prevenire lesioni alla schiena ai lavoratori durante il sollevamento di oggetti pesanti

- In occasione del Salone di Ginevra 2017 Hyundai presenta nuovi robot indossabili destinati a rivoluzionare il futuro della mobilità personale.

Questa innovativa gamma di esoscheletri dimostra l'ambizione della Casa di andare oltre la mobilità a quattro ruote.

L’esoscheletro H-MEX (Hyundai Medical EXoskeleton) aiuta i pazienti che hanno subito lesioni alla parte inferiore del midollo spinale a recuperare la mobilità: utilizzando un sistema wireless integrato con tecnologia di controllo del movimento, l’esoscheletro offre alle persone con ridotta mobilità la possibilità di sedersi, stare in piedi, muoversi, girare e persino salire o scendere le scale.

L’esoscheletro HUMA (Hyundai Universal Medical Assist) opera su un principio di controllo diverso, ma offre supporto alla mobilità per le persone con limitata potenza muscolare attraverso una coppia assistita. Regolando infatti tale coppia assistita in base alla tipologia di movimento, come camminare, correre, salire o scendere, l’esoscheletro HUMA offre assistenza nel movimento stesso, agevolandolo. Può supportare fino a un massimo di 40 kg del peso di chi lo indossa e, scarico, può muoversi ad una velocità di 12km/h – caratteristica che lo rende perfetto per attività di carico e trasporto in ambito militare e industriale. L’esoscheletro Hyundai Waist Exoskeleton, conosciuto come H-WEX, garantisce supporto alla parte alta del corpo e alla vita, per prevenire lesioni alla schiena dei lavoratori che si occupano di lavori manuali ripetitivi o durante il sollevamento di oggetti pesanti.

Gli esoscheletri H-MEX e HUMA sono alimentati da batterie rimovibili e ricaricabili e i loro telai leggeri sono regolabili in lunghezza per adattarsi alle dimensioni di coloro che lo indossano, garantendo così il massimo comfort. La parte bassa della schiena e le ginocchia sono supportati con punti di fissaggio, mentre i dispositivi cambiano forma e si flettono attorno alle strutture articolari artificiali del telaio robotico per seguire la postura del corpo e fornire un supporto efficace durante il movimento, passo dopo passo.

In quest’ottica, l’esoscheletro H-MEX offre un modello di camminata su misura e personalizzato basato sull’analisi di diversi fattori, tra cui il ritmo dell’andatura, la lunghezza dei passi e l’angolo di inclinazione del tronco, calcolati tramite un programma installato in un dispositivo intelligente. Inoltre, l’esoscheletro HUMA usa una serie di meccanismi e sistemi avanzati per allineare i propri movimenti a quelli dell’utente, assicurando una maggiore agilità nel movimento.

Il robot H-WEX ha una forma simile, ma fornisce un’assistenza sicura ed efficace ai lavoratori coinvolti in attività pesanti o ripetitive o durante il sollevamento di pesanti carichi. La funzione Waist Assist permette all’esoscheletro di flettere le giunture fino a un massimo di 180 gradi al secondo, lavorando attraverso un algoritmo operativo integrato che assicura il massimo della sicurezza. Come per gli altri esoscheletri, il telaio supporta e protegge la parte bassa della schiena e le gambe per garantire una postura ottimale; inoltre, la sua struttura leggera ne agevola mobilità e uso.