Hyundai “Next Awaits”: la campagna commentata da Giorgetto Giugiaro

  • La nuova campagna Hyundai “Next Awaits” interpreta lo spirito di innovazione continua che contraddistingue il brand sin dagli albori. Il film ripercorre la storia di Hyundai: in soli 50 anni, il marchio si è affermato fra le Case automobilistiche leader nella mobilità del futuro
  • In occasione del lancio della campagna Next Awaits, Hyundai ha intervistato il Cav. Giorgetto Giugiaro, genio italiano dell’auto, dalla cui matita è nata nel 1974 Hyundai Pony, che ha guidato lo sbarco di Hyundai in Europa

- “Next awaits”. In queste due parole è racchiuso lo spirito di Hyundai.

Uno spirito di innovazione continua, che trova le sue radici nel passato, ma che rimane costantemente animata dalla curiosità per il futuro e dal desiderio di coglierne, con coraggio, opportunità e sfide.

Play

Questo spirito pionieristico trova la sua interpretazione nella nuova campagna lanciata da Hyundai. Un racconto che mette a fuoco le pietre miliari della storia del brand, dove un posto speciale è riservato al design – l’elemento che più di tutti esprime quella spinta all’evoluzione che ha rappresentato la chiave del successo per Hyundai: in soli 50 anni si è affermata fra le case automobilistiche leader nella mobilità del futuro con un’offerta che spazia dall’ibrido all’idrogeno, passando per l’elettrico e il plug in.

In occasione del lancio della campagna “Next Awaits”, Hyundai ha intervistato uno dei più importanti designer di auto del panorama internazionale: il Cavalier Giorgetto Giugiaro.

Un personaggio fondamentale per la storia di Hyundai: dalla matita del “Designer del Secolo” (così fu eletto Giugiaro da una giuria di 132 esperti nel 1999) è nata infatti nel 1974 la Pony, una delle protagoniste della campagna di comunicazione “Next Awaits”: è il modello con cui Hyundai si è affacciata in Europa.

Play

Nell’intervista, Giugiaro ripercorre il passato, il presente e il futuro del design dell’auto, attraverso le sfide che il comparto si trova ad affrontare nelle diverse epoche.

Berlina compatta a trazione posteriore, la Pony è stata la prima Hyundai prodotta in serie, presentata nel 1974 al Salone dell’auto di Torino e commercializzata in Europa dal 1978. Rimane per diversi anni il modello di punta del brand e viene soprannominata “kukmincha” (l’auto del popolo). 

Il mio stato d’animo quando ho disegnato la Hyundai Pony era quello di un giovane che aveva iniziato la sua strada di progettista, desideroso di trovare un’idea tecnicamente valida. Avevo la responsabilità di realizzare una vettura di grande serie per un Paese che si affacciava su mercato molto agguerrito. Doveva essere capace di far sognare ma non troppo costosa, né difficile da costruire considerando le possibilità del Paese allora. Fu davvero una bella sfida.

Giorgetto Giugiaro

Le ispirazioni dietro alla Pony, ma in generale dietro alla nascita di un’auto, si trovano nella fantasia delle persone. Ma il design non è democratico: lo possono realizzare in pochi. Le sfide per un designer di auto sono enormi perché l’architettura di una vettura deve tener conto di tantissimo aspetti, bisogna avere una visione completa e sapersi mettere nei panni del creativo, dell’ingegnere, dell’economo. E farlo in modo diverso a seconda del mercato di riferimento. Ai giovani che intraprendono la strada di designer di auto dico: abbiate grande determinazione, voglia di conoscere, studiare e applicarvi – al di là del puro piacere edonistico del disegno. Il design non è solo creatività.

Giorgetto Giugiaro

Un grande designer sa dunque dare vita ai gusti delle persone, attraverso soluzioni nuove e originali, creando, reinventando e imparando dal passato. Il progresso non avviene mai per caso, è plasmato dalla storia. Ed è esattamente questo che Hyundai esprime con la sua campagna “Next Awaits”.

Hyundai ha percorso molta strada lungo i suoi cinquant’anni di storia, ma nonostante sia oggi fra le maggiori case automobilistiche a livello globale, non perde mai la curiosità per quello che verrà e – affondando le sue radici nel passato – continua la sua inarrestabile corsa verso le sfide del futuro. Kona Hybrid e Electric, la NEXO a idrogeno, la rinnovata gamma IONIQ sono simbolo di questa evoluzione. Sempre all’avanguardia nello sviluppo di soluzioni di mobilità in grado di rispondere alle sfide e alle esigenze di oggi e domani, Hyundai è l’unica casa automobilistica al mondo a offrire tutte le principali alimentazioni green: dall’ibrido all’idrogeno, passando per l’elettrico e il plug-in. 

Il futuro quindi è già qui. E Hyundai ne è protagonista, con il lancio di 18 nuovi modelli ecologici nei prossimi anni e l’impegno per lo sviluppo di una società a idrogeno (FCEV Vision 2030). Il design rimarrà un fattore determinante per Hyundai.

Questo marchio ha saputo affiancarsi ai più importanti brand in Europa, conquistandosi una posizione agli inizi inimmaginabile. Dietro a questo successo c’è senza dubbio il progresso nella qualità del prodotto, e poi il design. Probabilmente ci sarà un momento in cui sarà Hyundai ad essere seguita, perché è un brand che ha coraggio.

Giorgetto Giugiaro