Hyundai: nuova piattaforma di terza generazione per veicoli in Europa

  • La nuova piattaforma globale permette di migliorare il design delle auto, la sicurezza nel traffico, l’efficienza nei consumi e le performance di guida
  • La piattaforma modulare è più leggera e offre maggiore flessibilità nelle varie configurazioni nonché una migliore efficienza aerodinamica
  • Utilizzata per la prima volta sulla nuova Hyundai Sonata, la nuova piattaforma sarà disponibile in Europa con l’introduzione di nuovi modelli a partire dal 2020

- Hyundai è pronta a lanciare una piattaforma completamente nuova sulla quale costruirà numerosi veicoli a livello globale.

La futura base permette di migliorare le opzioni di progettazione, la sicurezza nel traffico, l’efficienza nei consumi e le performance di guida per tutti i modelli Hyundai che saranno lanciati in Europa a partire dal 2020.

La nuova piattaforma modulare, di terza generazione, annovera le caratteristiche vincenti della precedente migliorando in leggerezza e offrendo maggiore flessibilità nelle diverse configurazioni, nonché una migliore efficienza aerodinamica grazie al suo design.

Questa nuova tecnologia aumenterà ulteriormente la competitività sul mercato dei futuri veicoli di Hyundai, poiché migliora il design, la sicurezza e le performance su strada in maniera significativa. Hyundai espanderà gradualmente l’utilizzo di questa nuova piattaforma, con l’obiettivo di garantire ai nostri clienti sempre più comfort e un maggiore piacere di guida.

Andreas Christoph HofmannVice-President Marketing and Product di Hyundai Motor Europe

La sicurezza al primo posto

Hyundai ha apportato sulla nuova piattaforma significativi miglioramenti alla sicurezza in caso di collisione grazie all'adozione di un telaio con la distribuzione dei carichi su più linee, acciaio stampato a caldo e ad alta resistenza. La sofisticata struttura con distribuzione dei carichi su più linee fa sì che si incrementi l’energia assorbita dal veicolo in caso di collisione, aumentando la sicurezza grazie alla minimizzazione dell’impatto all’interno dell’abitacolo.

L'esteso utilizzo della tecnica di stampaggio a caldo si muove ulteriormente in questo senso prevendo la deformazione dello spazio a bordo. Inoltre, in caso di collisione, le ruote si spostano verso l’esterno per aumentare la sicurezza degli occupanti: questa innovazione tecnologica permette di evitare il testa-coda del veicolo prevenendo il rischio di possibili collisioni secondarie.

Oltre a queste caratteristiche, la piattaforma di terza generazione consente una maggiore tenuta di strada grazie a un notevole aumento della rigidità laterale con i punti fissi per i bracci dello sterzo più vicini al centro dell’asse anteriore. La tecnologia di ottimizzazione del sistema ruota garantisce invece una guida stabile e bilanciata. Al tempo stesso, il rumore e la vibrazione vengono minimizzati attraverso sistemi di assorbimento del suono rinforzati e collocati in punti particolari.

Play

Una nuova piattaforma per un piacere di guida più efficiente

La piattaforma di terza generazione consente ai designer Hyundai di implementare caratteristiche di sportività ed eleganza sui nuovi veicoli. Grazie ad un sistema che controlla il flusso dell’aria, la piattaforma migliora la ventilazione del vano motore e consente una migliore dissipazione del calore, andando anche a favorire una maggiore stabilità nella parte inferiore del veicolo. La stabilità è ulteriormente potenziata dalla posizione ribassata degli impianti pesanti all'interno della piattaforma, che riduce il peso e abbassa il centro di gravità. Anche l'aerodinamica è stata migliorata in modo tale da ridurre al minimo la resistenza all'aria favorendo l’efficienza nei consumi, la potenza e le performance di guida. La piattaforma modulare è stata sviluppata per essere applicata sulla futura generazione di motori Hyundai SmartStream.

Nuova Sonata è il primo modello basato sulla piattaforma Hyundai di terza generazione

Hyundai ha annunciato di aver utilizzato la piattaforma di terza generazione nella Nuova Sonata, la cui commercializzazione è previsa nel corso dei prossimi mesi in diversi mercati. La nuova piattaforma fa seguito a quelle di prima e seconda generazione - implementate rispettivamente nel 2008 e nel 2013 – e sarà disponibile in Europa con l’introduzione di nuovi modelli a partire dal 2020.