Hyundai annuncia la roadmap Strategy 2025

Hyundai diventerà un vero fornitore di soluzioni di mobilità smart entro il 2025 attraverso due pilastri:

  • Smart Mobility Device, che andrà oltre le automobili includendo anche Personal Air Vehicle (PAV), robot e mobilità dell’ultimo miglio
  • Smart Mobility Service, che offrirà servizi e contenuti personalizzati su una piattaforma integrata

Hyundai ha annunciato una serie di obiettivi strategici:

  • Raggiungimento di una crescita stabile e bilanciata
  • Incremento della profittabilità attraverso un maggior valore per il cliente e innovazioni nella struttura dei costi
  • Volumi pari a 670.000 veicoli elettrici a batteria e fuel cell su base annuale, posizionandosi tra i primi tre produttori di veicoli elettrici entro il 2025
  • Offerta di alimentazioni EV sulla maggior parte dei nuovi modelli entro il 2030 nei mercati principali, ed entro il 2035 nei mercati emergenti

Hyundai identifica i seguenti obiettivi finanziari:

  • Investire 61,1 trilioni di KRW in Ricerca e Sviluppo e future tecnologie entro il 2025
  • Raggiungere un margine operativo dell’8% nel business automotive e una quota di mercato del 5% entro il 2025
  • Buyback di azioni dal mercato per 300 miliardi di KRW entro febbraio 2020

- Hyundai Motor Company ha annunciato un ambizioso piano industriale per confermare la propria posizione all’avanguardia nell’industria della mobilità futura.

In base alla nuova roadmap, chiamata Strategy 2025, l’Azienda favorirà le divisioni Smart Mobility Device e Smart Mobility Service come pilastri portanti del business, e la sinergia tra questi faciliterà la trasformazione di Hyundai in Smart Mobility Solution Provider.

Il business Smart Mobility Device fornirà prodotti ottimizzati per i servizi, e getterà le basi per l’incremento degli stessi. Dall’altra parte, il business Smart Mobility Service creerà contenuti e servizi personalizzati per i device, in modo da aiutare ad avvicinare una clientela più ampia.

I piani di Hyundai per Smart Mobility Device includono diverse tipologie di prodotto oltre alle automobili, come ad esempio Personal Air Vehicle (PAV), robot e dispositivi per la mobilità dell’ultimo miglio. Hyundai incrementerà la propria capacità produttiva per la manifattura di prodotti che offrano ai clienti un’esperienza di mobilità senza soluzione di continuità.

Lo Smart Mobility Service è una nuova area di business per Hyundai che sarà promossa come pilastro fondamentale delle attività future. I servizi e i contenuti saranno personalizzati e distribuiti attraverso una piattaforma integrata per massimizzare il valore offerto ai clienti.

I due pilastri sono costruiti su tre direttive strategiche che l’Azienda ha definito: migliorare la redditività dei veicoli a combustione interna (ICE), confermare la leadership nell’elettrificazione e porre le basi per i business platform-based.

Per concretizzare la Strategy 2025 dal punto di vista Device, Hyundai punterà a una crescita stabile e bilanciata, mantenendo l’equilibrio tra i mercati e i modelli, dando al contempo priorità alla sostenibilità di lunga durata piuttosto che agli obiettivi di breve periodo. L’Azienda si pone inoltre l’obiettivo di aumentare la profittabilità incrementando il valore offerto ai clienti e al tempo stesso innovando le strutture dei costi.

In particolare, Hyundai vuole confermare la leadership nell’elettrificazione con un target commerciale di 670.000 veicoli elettrici all’anno e posizionandosi tra i primi tre costruttori mondiali di veicoli elettrici a batteria e fuel cell entro il 2025.

Per quanto riguarda lo Smart Mobility Service, Hyundai punterà ad attuare un business model che combini prodotti e servizi, e lancerà una piattaforma di mobilità integrata per offrire ai clienti contenuti e servizi personalizzati.

A questo scopo, Hyundai destinerà un investimento di 61,1 trilioni di KRW entro il 2025 per Ricerca e Sviluppo, e l’ulteriore esplorazione di future tecnologie. Nello stesso periodo, l’Azienda punta a ottenere un margine operativo dell’8% nel proprio business automotive, e una quota del 5% nel mercato globale dei veicoli.

Inoltre, Hyundai ha annunciato l’intenzione di un’operazione di buyback per 300 miliardi di KRW entro febbraio 2020, proseguendo nell’impegno di incrementare il valore per investitori e stakeholder, e di attuare una comunicazione sempre più trasparente con il mercato.

L’onnicomprensiva direzione strategica di medio e lungo periodo di Hyundai è stata presentata da Wonhee Lee, Presidente e CEO dell’Azienda nell’ambito del forum “CEO Investor Day” tenutosi il 4 dicembre a Seul, a cui hanno partecipato numerose parti interessate tra cui azionisti e investitori.

La chiave della nostra strategia per il futuro è concentrarci sui clienti e presentare i migliori prodotti e servizi. Vogliamo offrire esperienze di mobilità intelligente che vadano incontro ai bisogni in rapido cambiamento dei nostri clienti, facendo leva su tecnologie avanzate. Il punto focale della futura strategia Hyundai è di diventare uno Smart Mobility Solution Provider con soluzioni di mobilità complete, dai device ai servizi.

Wonhee LeePresidente e CEO

Strategy 2025

1. Smart Mobility Device

Nell’ambito Smart Mobility Device, Hyundai ha implementato strategie per mantenere la competitività nel business chiave della produzione aumentando la profittabilità dei veicoli a combustione interna e assicurandosi la leadership nell’elettrificazione.

L’Azienda si pone l’obiettivo di raggiungere una crescita stabile e bilanciata, con un portafoglio che tenga in considerazione le diverse domande dei mercati globali e di prodotto.

In particolare, Hyundai approccerà l’elettrificazione dei veicoli rivolgendosi in primis a una clientela più giovane e ai clienti corporate con veicoli elettrici a batteria (BEV) accessibili al fine di raggiungere economie di scala. Entro il 2025, l’Azienda punta a vendere 670.000 veicoli elettrici all’anno, di cui 560.000 BEV e 110.000 FCEV. L’obiettivo è quello di elettrificare la maggior parte dei nuovi modelli entro il 2030 nei mercati chiave come Corea, Stati Uniti, Cina ed Europa, seguiti a ruota, entro il 2035, dai mercati emergenti quali India e Brasile.

Il brand Genesis introdurrà i suoi primi modelli completamente elettrici nel 2021, per poi espandere ulteriormente la propria gamma elettrica nel 2024. Inoltre, anche il brand ad alte prestazione N pianifica di lanciare SUV ed EV, incrementando ulteriormente la competitività di Hyundai nell’elettrificazione.

L’Azienda apporterà innovazioni nell’ambito della qualità e, al contempo, dei costi, così da aumentare il valore offerto ai clienti e migliorare la struttura dei costi.

Le innovazioni in termini di qualità massimizzeranno il valore dei clienti basandosi su tre elementi altamente tecnologici: esperienza digitale innovativa (UX), servizi connessi basati sull’intelligenza artificiale (AI) e guida autonoma focalizzata sulla sicurezza. In merito alla tecnologia di guida autonoma, saranno disponibili su tutti i modelli Hyundai a partire dal 2025 i livelli SAE 2 e 3, come anche gli Advanced Driver Assistance System (ADAS) per il parcheggio. Hyundai mira inoltre a sviluppare una piattaforma di guida completamente autonoma entro il 2022, per iniziarne la produzione in massa entro il 2024. La strategia di Hyundai di offrire ai clienti un’ampia gamma di funzioni sui vari modelli ridurrà la spesa sugli incentivi e innalzerà la percezione del brand.

Quanto all’innovazione dei costi, Hyundai adotterà su scala globale una nuova architettura EV modulare che aumenterà efficienza e scalabilità del product development, a partire dai modelli che saranno lanciati nel 2024. L’Azienda sta inoltre attuando piani per rinnovare il modello di vendita attraverso l’ottimizzazione della rete e nuove strategie di vendita, così da ottimizzare la produzione in base alla domanda ed espandere le partnership con altri OEM.

2. Smart Mobility Service

Lo Smart Mobility Service sarà un driver di crescita chiave per il futuro di Hyundai, andando ad unire device e servizi per offrire ai clienti stili di mobilità su misura.

L’Azienda prevede di far leva sulla sua customer base per fornire servizi collegati ai veicoli, inclusi manutenzione, riparazione, finanziamenti, assicurazione e ricarica. Hyundai si impegnerà inoltre a raggiungere nuovi clienti attraverso una gamma più completa di servizi, e costruirà una piattaforma di mobilità integrata che analizza i dati all'interno e intorno al veicolo attraverso la connettività. Grazie ad una migliore comprensione dei clienti, l'Azienda offrirà loro servizi su misura, rispondendo alle più diverse esigenze, come lo shopping, le spedizioni, i servizi di streaming e di mobilità multimodale.

Strategy 2025 fornisce inoltre dettagli sull’ottimizzazione dei servizi di mobilità smart nelle varie Region. Negli USA, le dimostrazioni di car-sharing e robotaxi saranno avvantaggiate dalla commercializzazione anticipata di veicoli a guida autonoma di livello SAE 4 o superiore. In Corea, Asia e Australia, Hyundai punta a entrare nel mercato dei servizi di mobilità stringendo partnership con player leader a livello locale. In Europa e Russia, dove l’industria dei servizi è matura, Hyundai si concentrerà principalmente su quei business che combinano prodotti e servizi.

Per implementare con successo la Strategy 2025 vi sono inoltre piani per ristrutturare organizzazione e management. Hyundai adotterà nuovi sistemi per processi decisionali data-based, la gestione delle performance dei dipendenti, l’innovazione nei processi e un enterprise resource planning (ERP) di nuova generazione. Verrà creata una struttura organizzativa più flessibile e promossa una cultura aziendale armonica, incentrata su comunicazione e collaborazione.

Obiettivi finanziari

Hyundai ha inoltre identificato gli obiettivi finanziari chiave necessari per raggiungere gli obiettivi delineati nella Strategy 2025.

Nei sei anni tra il 2020 e il 2025, la società investirà in totale 61,1 trilioni di KRW (circa 10 trilioni di KRW all’anno) in Ricerca e Sviluppo e nelle future tecnologie chiave, con l’obiettivo di agevolare la sua transizione a Smart Mobility Solution Provider. In particolare, 41,1 trilioni di KRW saranno destinati a prodotto e spesa di capitale per aumentare la competitività nei business esistenti, mentre circa 20 trilioni di KRW saranno impegnati per lo sviluppo di tecnologie future, tra cui elettrificazione, guida autonoma, intelligenza artificiale, robotica, PAV e l’area delle nuove energie.

Questo piano di investimenti a sei anni è stato aggiornato rispetto al precedente – annunciato nel febbraio 2019 – con il quale l’Azienda annunciava investimenti per 45,3 trilioni di KRW nel periodo 2019-2023.

Il nuovo obiettivo di Hyundai sul margine di profitto operativo della sua divisione automotive è dell’8% entro il 2025, segnando un incremento rispetto al precedente obiettivo fissato al 7% entro il 2022.

Con il supporto di una migliorata redditività e competitività di costo, Hyundai incrementerà la quota di veicoli elettrificati all’interno della gamma e porrà le basi per nuovi business nei servizi di mobilità per raggiungere questo obiettivo. Il successo del brand Genesis nel mercato globale dei veicoli di lusso si prevede aumenti ulteriormente la redditività dell'Azienda.

Una serie di programmi orientati all’innovazione dei costi – come l’integrazione delle piattaforme, la standardizzazione dell’architettura dei veicoli e la condivisione dei ricambi – contribuirà a migliorare l’efficienza della supply chain dell’Azienda. I processi riguardanti l’architettura dei veicoli saranno ottimizzati in ogni Region e saranno implementate tecnologie di produzione innovative in grado di migliorare ulteriormente l’efficienza e la redditività.

Un mix di prodotti migliorato, insieme ai nuovi modelli competitivi, contribuirà a ridurre le spese in incentivi, mentre una maggiore attenzione al controllo qualità preventivo diminuirà i relativi costi. L’Azienda sta inoltre perseguendo una maggiore efficienza di investimento per il brand Genesis.

L’obiettivo di raggiungere entro il 2025 una quota del 5% nel mercato globale dell’industria automotive rappresenta un incremento di un punto percentuale rispetto al circa 4% raggiunto nel 2018. Per ottenere questo risultato, Hyundai affronterà la domanda fluttuante dei singoli mercati con flessibilità regionale e servizi di mobilità competitivi.

Hyundai ha inoltre annunciato l’intenzione di operazioni di byuback delle proprie azioni dal mercato per un valore di 300 miliardi di KRW entro febbraio 2020, confermando l’impegno ad incrementare il valore per gli investitori e le policy market-friendly.

Fin dal primo piano annunciato per massimizzare il ritorno per gli azionisti nel 2014, il dividendo della società è aumentato gradualmente, raggiungendo nel 2015 un valore di 4.000 KRW per azione rispetto ai 1.950 KRW nel 2013. Nel 2018 Hyundai ha attuato un programma di buyback e annullamento di azioni su larga scala, applicato all’equivalente del 3% delle azioni totali in circolazione.

Hyundai darà sempre la priorità ai propri clienti e si impegnerà per migliorare la vita delle persone mettendole in connessione tra di loro, dando al tempo il giusto valore. Faremo tutto il possibile per preparaci al futuro, per guidare la mobilità del domani e massimizzare il valore per gli azionisti.

Wonhee LeePresidente e CEO

*Hyundai Motor svilupperà piattaforme di Urban Air Mobility (UAM) unendo Personal Air Vehicle (PAV) e servizi di mobilità