IONIQ vince il prestigioso “Red Dot Design Award” 2016

  • E’ il sesto “Red Dot Award” del car design conquistato da Hyundai negli ultimi tre anni, a conferma del successo della propria “design evolution”.
  • Ioniq è la prima vettura eco-friendly al mondo ad offrire una scelta di tre differenti motorizzazioni eco-friendly: ibrida, elettrica ed ibrida plug-in.

- Hyundai Motor ha ricevuto un ennesimo premio ai “Red Dot Design Awards” 2016: quest’anno è stata infatti la nuovissima IONIQ a ricevere il maggior riconoscimento del car design.

Nella motivazione del riconoscimento, si certifica la qualità del design d’avanguardia dell’ultima nata di Casa Hyundai: IONIQ è infatti la prima vettura eco-friendly realizzata da Hyundai in tre differenti motorizzazioni alternative (ibrida, 100% elettrica ed ibrida plug-in), e rappresenta così una tappa fondamentale nella strategia di sostenibilità dell’azienda. Sarà distribuita in Italia ed in Europa dal prossimo settembre.

Secondo la giuria del “Red Dot Award”, con IONIQ Hyundai ha presentato un veicolo dal design evoluto, dalle forme sofisticate e raffinate grazie anche all’adozione di nuovi materiali eco-compatibili. Inoltre, IONIQ ha anticipato le prime idee del futuro design Hyundai, per via delle vivaci forme aerodinamiche con le quali le linee pulite e le superfici filanti sono riusciti ad esaltare la silhouette sportiveggiante, quasi da coupè, di questa berlina.

Questo prestigioso riconoscimento, il più blasonato nel mondo del car design, segue così a breve distanza i tre “Red Dot Design Awards” già ricevuti da Hyundai nel 2015, quando la Nuova i20 5 porte, la Nuova i20 Coupé e la Nuova Sonata vennero premiate per l’”Outstanding Design” (Design  Eccezionale).  A complemento di ciò, si ricordano

anche l’”iF Design Award” ottenuto dalla Nuova Generazione i20 fra le “segmento B” (versioni cinque porte e coupé). Inoltre, la nuova Sonata aveva ricevuto già nel 2014, insieme alla Genesis, il “Good Design Award”; così come la Nuova i10 e la Nuova Genesis avevano vinto insieme, sempre due anni fa, un ulteriore riconoscimento per l’”Outstanding Design”.