Hyundai Motorsport conquista il secondo posto al Rally di Svezia

  • Hyundai Motorsport è arrivata seconda nel complicato Rally di Svezia, caratterizzato da condizioni meteorologiche non favorevoli
  • Il secondo appuntamento del Mondiale Rally 2020 ha visto Ott Tänak conquistare il suo primo podio a bordo della Hyundai i20 Coupe WRC
  • Thierry Neuville e Craig Breen hanno tagliato il traguardo rispettivamente in sesta e settima posizione, racimolando punti importanti in ottica campionato
  • Jari Huttunen ha chiuso al decimo posto assoluto conquistando una vittoria impressionante nella classe WRC3 con la i20 R5 dal team Kowax 2Brally

- Hyundai si è aggiudicata il secondo posto al Rally di Svezia, secondo appuntamento del Mondiale Rally 2020, grazie a Tänak e Järveoja per la prima volta sul podio del WRC con i colori del team.

Gli estoni hanno concluso in seconda posizione la gara, ridotta di nove speciali, al loro secondo rally a bordo della Hyundai i20 Coupe WRC. Il risultato rappresenta il secondo piazzamento di Hyundai Motorsport nella top 3 della stagione 2020 dopo la vittoria al Rally di Monte-Carlo, e il sesto podio ottenuto in Svezia.

Thierry Neuville e Nicolas Gilsoul hanno adottato un approccio più conservativo in gara, avendo fatto da apripista venerdì, e hanno terminato il rally in sesta posizione. Craig Breen e Paul Nagle, alla loro terza gara nel WRC con Hyundai Motorsport, hanno concluso appena dietro i compagni belgi, in settima posizione.

Il fondo bagnato ha accolto gli equipaggi la mattina di domenica dopo una forte pioggia durante la notte, mantenendo le condizioni climatiche insolite che hanno caratterizzato l’edizione di quest’anno del Rally di Svezia: gli organizzatori hanno infatti deciso di ridurre il percorso di domenica mattina con un solo passaggio sui 21.19 km di Likenäs, validi come Power Stage. Spingendo fino alla fine nel tentativo di guadagnare più punti possibile in ottica campionato, Neuville ha conquistato il secondo posto nella speciale conclusiva aggiudicandosi quattro punti aggiuntivi. Il belga è ora secondo in classifica a pari punti con Elfyn Evans, vincitore del Rally di Svezia.

Tänak ha segnato il quarto tempo nella Power Stage, portando a 20 i punti guadagnati nel weekend e salendo così in sesta posizione nella classifica piloti.

Il team Hyundai Motorsport si trova a quota 63 punti dopo i primi due appuntamenti della stagione, occupando il secondo posto della classifica costruttori.

Jari Huttunen conquista la top 10 assoluta con la i20 R5

In un Rally di Svezia reso più difficile dalle insolite condizioni meteo, Jari Huttunen ha portato la sua i20 R5 al decimo posto assoluto. La performance gli ha permesso di conquistare una vittoria impressionante nella classe WRC3, tra le vetture R5 gestite da team privati.

Sulla Hyundai i20 R5 gestita dal team Kowax 2Brally, Huttunen e il co-pilota Mikko Lukka sono stati tra i più costanti equipaggi R5 per tutto il rally. In quattro speciali – tra cui le ultime tre consecutive nella giornata di sabato - la coppia finlandese è risultata la più veloce della classe e la prestazione misurata nella Power Stage ha garantito un risultato eccezionale.

Non possiamo dire di essere felici. Abbiamo nuovamente evidenziato che ci sono situazioni in cui non mettiamo in campo il livello di performance richiesto. Non abbiamo lottato per la vittoria e abbiamo tenuto un approccio difensivo, ma almeno siamo ancora in cima alla classifica piloti a pari punti con Evans e non abbiamo perso tanto terreno nel campionato costruttori, perciò è ancora tutto da giocare. Vorrei ringraziare Jari Huttunen, il suo co-driver Mikko Lukka e il team 2Brally per la vittoria nel WRC3. Grazie anche a Andrew Johns della nostra divisione Customer Racing per il supporto nel raggiungere questo risultato: sono orgoglioso di vedere i miei così motivati, e la vittoria di oggi è stata possibile grazie a lui.

Andrea AdamoTeam Principal

Il prossimo rally

  • Il terzo round del Mondiale Rally 2020 avrà luogo in Messico dal 12 al 15 marzo
  • Anche con le pessime condizioni su sterrato affrontate in Svezia a causa della scarsità di neve, il Messico sarà il primo evento della stagione completamente su ghiaia e sarà caratterizzato da temperature più calde