Hyundai racconta le emozioni del Rally di Sardegna sui propri social

  • Hyundai punta a un’altra performance competitiva durante il Rally Italia Sardegna, sesto round del Mondiale Rally 2020
  • Visto che il rally è in programma a porte chiuse, Hyundai Italia ha deciso di “aprire le porte” dell’emozionante appuntamento mondiale raccontando sui propri canali social un inedito viaggio dietro le quinte del rally
  • Si parte con un viaggio alla scoperta dei luoghi simbolo del Rally di Sardegna: il sito archeologico Nuraghe Loelle, il famoso salto di Monte Lerno e la spiaggia dell’Argentiera, raccontati a bordo di Kona Hybrid

- Hyundai punta a un’altra performance competitiva durante il Rally Italia Sardegna, sesto round del Mondiale Rally 2020.

L’obiettivo è di riconquistare la vetta della classifica costruttori dopo che la doppietta al Rally Estonia e un doppio podio al Rally Turchia hanno ridotto il divario della corsa al titolo a soli nove punti.

Nel luogo simbolo in cui Hyundai ha vinto tre volte in passato, la squadra schiera tre Hyundai i20 Coupe WRC con Thierry Neuville/Nicolas Gilsoul, Ott Tänak/Martin Järveoja e Dani Sordo/Carlos del Barrio, già saliti sul gradino più alto del podio nelle ultime quattro gare in Sardegna. Il posticipo della gara rispetto alla tradizionale data estiva, insieme alle condizioni meteo più fredde e imprevedibili, aggiungono una nuova incognita durante i tre giorni di prove speciali competitive.

Visto che il Rally Italia Sardegna è in programma a porte chiuse, Hyundai Italia ha deciso di “aprire le porte” del celebre appuntamento mondiale raccontando sui propri canali social un inedito viaggio dietro le quinte del rally.

In collaborazione con Hyundai Rally Team Italia, ogni giorno per tutto il weekend saranno pubblicati diversi contenuti su YouTube, Facebook e Instagram per far vivere agli appassionati di motorsport e ai fan Hyundai le emozioni e la magia della gara su sterrato. Si parte con un viaggio alla scoperta dei luoghi simbolo del Rally di Sardegna: il sito archeologico Nuraghe Loelle, il famoso salto di Monte Lerno e la spiaggia dell’Argentiera, raccontati a bordo di Kona Hybrid, il primo SUV compatto Hyundai che unisce un potente motore ibrido da 141 CV a una guida dinamica e divertente.

Nei giorni successivi spazio anche al parco assistenza, “i box” del rally e il cuore pulsante della gara dove in pochi minuti le vetture vengono ripristinante e tirate a lucido per la successiva prova speciale. I protagonisti di Hyundai Rally Team Italia racconteranno alcuni segreti dal backstage e cosa avviene sulla Hyundai i20 R5 di Umberto Scandola e Guido D’Amore, prima che sia lo sterrato e il cronometro a decidere le sorti del weekend.

Programma del weekend

  • L’itinerario del Rally Italia Sardegna è composto da 16 prove speciali in tre giornate ricche di azione, aperte da un loop delle speciali Tempio Pausania (12,08 km) ed Erula-Tula (21,78 km)
  • Il secondo passaggio ha avuto luogo prima del service di metà giornata, seguito nel pomeriggio da un terzo loop, Sedini-Castelsardo (14,72 km) e Tergu-Osilo (12,81 km)
  • Questo verrà percorso nuovamente come conclusione del programma di sabato, dopo aver superato le rinomate tappe Monte Lerno (22,08 km) e Coiluna-Loelle (15 km)
  • Le quattro tappe finali nella giornata di domenica, molto note agli equipaggi, copriranno Cala Flumini (14,06 km) e Sassari-Argentiera (6,89 km), raggiungendo per una distanza totale di 238,84 km