Hyundai Commission 2020: Anicka Yi protagonista della Tate Modern

  • La Hyundai Commission, parte della partnership lunga 11 anni con Tate, incarna l'impegno del brand nel donare un migliore accesso all'esperienza artistica
  • Hyundai continua la sua missione di sostegno all'arte e alle sue comunità globali attraverso partnership a lungo termine con musei di fama internazionale

- Hyundai e Tate Modern hanno annunciato che sarà Anicka Yi la protagonista della Hyundai Commission 2020, con un nuovo lavoro per la Turbine Hall della Tate Modern.

La partnership di 11 anni di Hyundai con Tate, confermata fino al 2025, è il più longevo impegno iniziale da parte di un partner aziendale nella storia della prestigiosa galleria d’arte. L'annuale Hyundai Commission offre agli artisti l'opportunità di creare nuove opere per la Turbine Hall della Tate Modern, uno spazio che ha ospitato opere capaci di rivoluzionare la percezione dell'arte contemporanea nel ventunesimo secolo. La Hyundai Commission di quest'anno, sesta di questa serie di opere straordinarie, svelerà il più grande e ambizioso progetto di Anicka Yi.

Anicka Yi esplora i legami tra arte e scienza. Attingendo alle ricerche di filosofi che si occupano di nuove forme di vita e di intelligenza, il suo lavoro affronta anche tematiche attuali come la migrazione, le classi e i generi. L’artista coreano-americana è nota per il modo in cui le sue opere attivano diversi sensi, quanto per la sperimentazione di materiali non comuni che vanno dalla pastella della frittura tradizionale giapponese alla pelle sostenibile derivata dal tè kombucha.

Siamo lieti di sostenere la sesta Hyundai Commission annuale, questa volta con Anicka Yi. I suoi lavori esplorativi e interdisciplinari aggiungono valore alle conversazioni contemporanee che riguardano l'arte e la scienza, e non vediamo l'ora di vedere come il suo lavoro rifletterà sulle connessioni in continua evoluzione tra l'uomo e le tecnologie.

Wonhong ChoExecutive Vice President e Chief Marketing Officer di Hyundai

Anicka Yi ha un’ottima reputazione per il suo lavoro altamente innovativo. Le sue installazioni sono indimenticabili, utilizzando le più recenti idee scientifiche e materiali sperimentali in modi inaspettati. I risultati non solo coinvolgono i sensi, ma trattano anche alcune delle grandi questioni che oggi affrontiamo sul rapporto dell'umanità con la natura e la tecnologia.

Frances MorrisDirettore della Tate Modern

Nel corso degli anni, Yi ha presentato un gran numero di lavori altamente sperimentali. Alla Biennale di Venezia del 2019, Yi ha creato dei bozzoli giganti di alghe con al loro interno insetti elettronici (Biologizing The Machine (tentacular trouble), 2019), così come dei pannelli di terra in cui un'intelligenza artificiale (AI) controllava l'ambiente di organismi viventi (Biologizing The Machine (terra incognita), 2019) - concentrandosi sul senso della macchina e contemplando come nuovi canali di comunicazione possono essere stabiliti tra entità AI e forme di vita organiche. Altri progetti recenti, che esplorano le intersezioni tra biologia e tecnologia, hanno presentato una fragranza che incorpora composti chimici provenienti dall'uomo e dalle formiche (Immigrant Caucus, 2017), e un'esposizione di spille metalliche che vanno a corrodersi nel gel ultrasonico (Shameplex, 2015). Yi continuerà il suo approccio interdisciplinare per la Hyundai Commission 2020.

Hyundai cerca ispirazione da tutti gli ambiti per creare nuovi valori e progredire verso un futuro condiviso. L'impegno dell'azienda a sostenere l'arte e le sue comunità globali ha portato a partnership di lungo termine con musei e organizzazioni di tutto il mondo. L'obiettivo è quello di incoraggiare l'esplorazione di idee innovative e creative, consentendo al tempo stesso un migliore accesso all'esperienza dell'arte. Attraverso le sue iniziative artistiche globali, Hyundai sostiene lo sviluppo di un ambiente artistico sostenibile con la convinzione che l'arte sia una lente che può aiutarci ad ampliare la nostra comprensione del mondo e ad andare avanti con le domande giuste.

Hyundai Commission: Anicka Yi sarà aperta al pubblico dal 6 ottobre 2020 al 10 gennaio 2021.

Informazioni sulla Hyundai Commission 2020

Data: dal 6 ottobre 2020 al 10 gennaio 2021

Luogo: Tate Modern, Turbine Hall, Bankside, Londra SE1 9TG

La Hyundai Commission 2020 sarà curata da Mark Godfrey, Petra Schmidt e Carly Whitefield, rispettivamente Senior Curator, Production Manager e Assistant Curator alla Tate Modern. L’installazione sarà accompagnata da un nuovo libro della Tate Publishing.

Anicka Yi: breve biografia

Anicka Yi è un'artista coreano-americana: nata a Seul nel 1971, ora vive e lavora a New York. È stata oggetto di mostre personali in musei come il Solomon R. Guggenheim Museum di New York, la Kunsthalle Basel e il Fridericianum di Kassel. Il suo lavoro è stato presentato alla Biennale di Venezia nel 2019, alla Biennale di Whitney nel 2017 e alla Biennale di Gwangju nel 2016, oltre che in molte mostre collettive in tutto il mondo. Anicka Yi ha vinto l'Hugo Boss Prize nel 2016 e ha tenuto corsi e borse di studio presso il Berggruen Institute di Los Angeles, l'Headlands Center for the Arts e il Center for Art Science and Technology del MIT.

Hyundai Commission precedenti

  • Hyundai Commission Kara Walker: Fons Americanus (2 ottobre 2019 - 5 aprile 2020)
  • Hyundai Commission: Tania Bruguera (2 ottobre 2018 - 24 febbraio 2019)
  • Hyundai Commission: SUPERFLEX: One Two Three Swing! (3 ottobre 2017 - 2 aprile 2018)
  • Hyundai Commission: Philippe Parreno: Anywhen (4 ottobre 2016 - 2 aprile 2017)
  • Hyundai Commission: Abraham Cruzvillegas: Empty Lot (13 ottobre 2015 - 3 aprile 2016)